Tag pescatore

La rete e il pescatore

Capita sempre più spesso di trovare ditte, imprenditori o liberi professionisti che sono molto delusi dalla rete. I motivi sono quasi sempre riconducibili alla cattiva interpretazione di come si debba stare sul web.

“Ho un sito pagato profumatamente che non funziona”, “Ho un profilo su Fb ma sembra che nessuno mi veda”: queste le classiche lamentele del navigatore deluso e disilluso. Di solito mi consultano come ultima spiaggia e l’approccio è quasi sempre ormai fortemente scettico.

Allora, con molta calma, conto fino a dieci e poi parto con la mia parabola: “Ha mai visto un pescatore lamentarsi della sua rete? Mi spiego, un pescatore sa che per pescare deve attrezzarsi con una buona rete e curarla ogni giorno per assicurarsi che non vi siano buchi che renderebbero vani tutti gli sforzi fatti per pescare. Ma questo non basta, perché tenere una rete sul molo non serve a niente. Quindi, la si deve posare in mare e non solo: bisogna metterla dove si sa che ci sono i pesci!”

A questo punto mi fermo e chiedo al mio interlocutore: “Lei è sicuro di essere un buon pescatore?”